Intervista

Immagine dell'intervista.
Era Serenase: " siamo forti, abbiamo gli anticorpi grazie al Crystal-Ball"

Hanno da poco pubblicato il loro esordio, "Crystal-ball" per The Prisoner Records, un mix di rap, electropop travolgente e dai contenuti mai banali. Ne abbiamo parlato con Serenase, la parte femminile di questo splendido duo.

Come mai avete deciso di unire le forze e diventare un duo? cosa vi ha spinto a creare Era Serenase?

E' nato tutto per gioco. Siamo cugini e giochiamo da quando siamo nati, la musica ha sempre fatto parte della nostra vita anche se in modo diverso. Erasfera fa rap da quando è ragazzino mentre io ho sempre suonicchiato. Così un giorno ho provato a fare un beat su Logic, ci abbiamo messo le parole in un paio d'ore e siamo andati a registrare in Studio Ostile. Il giorno dopo abbiamo fatto un video con dei balletti imbarazzanti e l'abbiamo buttato su facebook... Da lì abbiamo iniziato a ricevere dei commenti positivi che ci hanno piano piano portato all'idea di formare un duo.

Com'è stato il percorso per arrivare alla realizzazione di Crystall-Ball? E' stato un processo fluido e naturale o piuttosto tortuoso e difficile? Ci sono stati momenti di difficoltà e scoramento?

Direi che le due cose si sono alternate, a tratti ci è venuto facile e a volte sembrava impossibile andare avanti. All'inizio non avendo molte aspettative devo ammettere che usciva tutto più facilmente, andando avanti abbiamo preso il progetto sempre più sul serio, trasformandolo da puro divertimento a unico punto fisso vitale (ahah) quindi il lavoro è diventato più complesso, anche in maniera positiva. Poi da bravi bipolari attraversiamo entusiasmo e scoramento ogni minuto... tipo "che mega recensione ci hanno fatto!" "si ma non troveremo mai più niente da dire in nessuna canzone! quando è che si accorgeranno tutti che in realtà facciamo cagare!"

Perchè Crystall-Ball?

Il Crystal-Ball, per chi non lo sapesse, è una pasta con cui giocavamo da piccoli che venne tolta dal mercato perché altamente tossica ( ). (ci segnalano che l'hanno rimessa in commercio ma non è più tossica quindi a noi non interessa più).

Nell'omonimo pezzo diciamo la frase: "ma siamo forti abbiamo gli anticorpi grazie Crystal-Ball", ci piace giocare sul fatto di avere avuto un'infanzia tossica respirando questa sostanza appiccicosa, mangiando solo surgelati con le onde di Chernobyl ed esserne usciti con dei superpoteri come dei supereroi.

Dal punto di vista dei contenuti c'è una linea immaginaria che unisce i vari brani o è vi siete concessi una certa libertà? Penso all'ironia (celata) di Cartongesso piuttosto che alla critica, sociale e non, di Crystal Ball.

Si una linea celata c'è, più che altro di intenti. Il punto di partenza è non prendere niente troppo sul serio, soprattutto se stessi. In molte tracce cerchiamo di capovolgere i punti di vista, immaginarsi come sarebbe la vita se... fossimo nati in un'altra epoca, se fossimo nati qualche metro più in là. Il punto per noi è sempre non voler insegnare niente a nessuno, ma semplicemente dire: ehy, hai maipensato che molte certezze che abbiamo potrebbero risultare completamente diverse se viste da altre prospettive? La morte, l'amore, le parole... in febbre alta diciamo "si cambia opinione dall'oggi al domani, si cambia opinione dall'oggi all'oggi, quelle vaghe abbondano nei nostri piani, altre vagabondano nei crani, non hanno alloggi". E' un invito a riflettere su tutto.

Proprio da quest'ultimo brano mi ha molto colpito "la gente si lamentava anche ai tempi degli Assiri e dei Babilonesi sognando di girare ancora con la clava". Che tempi viviamo? e che tempi ci aspettano? Dal punto di vista sociale siamo di fronte ad uno scenario che non si prospetta troppo roseo...

Questa è una delle frasi chiave del pezzo, il suo significato è che spesso ci troviamo a fantasticare sul passato senza considerare i difetti e allo stesso tempo ignorare i pregi del presente. "Se fossimo nati un tempo, può sembrare strano, ci

lamenteremmo delle cose che ora rimpiangiamo". Questo non vuol dire vedere tutto rosa e fiori, ma secondo noi ogni epoca ha avuto pregi e difetti... Si, quando c'era la guerra forse l'aria era più pulita, non c'erano gli ogm e le sc1e kimike ma non potrei dire che si stava meglio. Per certi punti di vista c'erano dei valori più saldi/sani ma altri è un bene che siano stati superati. L'uomo è la sintesi di questa dicotomia bene/male e c'è in ogni aspetto della sua vita come in ogni epoca. Quindi è quasi come se vivessimo sempre in questo squilibrio e penso che anche in futuro sarà così, sta a noi decidere cosa prendere e cosa lasciare.

Quali sono i riferimenti musicali e non che hanno portato Era Serenase ad essere quello che sono, oggi?

Essendo due persone con un percorso diverso lo sono ovviamente anche i nostri riferimenti, Era ad esempio è sempre stato incentrato più sulle parole, i suoi ascolti passano dal cantautorato al rap italiano, da ragazzino un disco consumato è sicuramente "Turbe giovanili" di Fabri Fibra, si può quasi dire che abbia imparato a fare rap da lì, passando poi da Guccini e De Andrè. Io ho sempre ascoltato qualsiasi genere musicale: mio padre è un jazzista e mi ha cresciuto con Charlie Parker, Miles Davis, Stevie Wonder... ma sono passata dal punk al rock al rap in ogni fase della mia vita, secondo me limitarsi ad un solo genere è la cosa più stupida che si possa fare. Sicuramente come riferimento ho avuto delle cantanti donne come Lauryn Hill, Meg, Amy Winehouse anche se paragonarmi a loro sarebbe un po' eccessivo! (forse mi posso avvicinare giusto a Meg...)

Come sta andando il disco e le date? ho visto che girerete un bel pò con Dutch Nazari che è ospite anche del vostro disco?

Piano piano stiamo avendo delle soddisfazioni, per noi già è fantastico avere concluso l'obbiettivo del primo album! Si stiamo iniziando a girare con Dutch sia per affinità tra di noi e perché abbiamo lo stesso booking, dal 2018 inizieremo a fare delle date nostre.

Qual è lo stato del rap oggi in Italia? Vi sembra un movimento in salute?

Il rap è ed è sempre stato un genere in evoluzione. La sua caratteristica principale è la contaminazione dal basso quindi si, penso che sia in salute come è sempre stato e sempre sarà.

Un parere sulla "trap"?

Non siamo tra gli haters, pensiamo che sia una nuova contaminazione (vedi sopra). L'unica cosa a cui devono stare attenti i "trappers" è però l'originalità, mi sembra che siamo quasi arrivati al capolinea tra argomenti e melodie, ma restiamo in ascolto.

Embed



  • Contenuti multimediali

Nessun contenuto multimediale disponibile.


  • Galleria

Nessuna immagine disponibile.