Live Report

Immagine del live report.
01.10.2017 Diet Cig + The Spook School @ Freakout Club, Bologna

La nostra settimana si chiude al Freakout Club: la piccola venue felsinea sa regalarci sempre più spesso concerti di assoluto valore – non ultimo quello di Spiral Stairs di martedì scorso – e anche stasera la programmazione rispecchia gli alti standard abituali.
Ai già programmati Mark McGuire degli Emeralds e Ancient Ocean, negli ultimi giorni sono stati aggiunti a sorpresa (da noi ben gradita, a dire il vero!), The Spook School e Diet Cig, che avevano ancora una data libera tra quella di ieri sera a Osimo (AN) e quella di domani a Vienna.
Gli orari sono decisamente ottimi e gli Spook School, terza band nella line-up sono già sul palco, quando l’orologio segna le dieci e venti: la band indie-pop di Edimburgo ha pubblicato il suo secondo LP, “Try To Be Hopeful”, nel 2015 per l’ormai defunta Fortuna Pop!, anche se il batterista Niall McCamley, a fine concerto, ci rivela che martedì ci sarà un nuovo importante annuncio (staremo a vedere di cosa si tratta).
Sono appena venticinque i minuti del set dei quattro musicisti scozzesi, ma non c’è un secondo in cui ci si possa fermare: si balla, si salta, ma soprattutto si percepisce il divertimento e la gioia che questi ragazzi britannici riescono a trasmettere attraverso la loro musica.
Niente di nuovo sul fronte occidentale? Forse sì, ma le loro melodie sono semplicemente incredibili, il ritmo è quello giusto e i livelli di adrenalina sono già impressionanti dalle prime note dell’opening-track, il vecchio singolo Burn Masculinity.
La malinconia e la dolcezza che pervadono la successiva Gone Home non fermano comunque il potente drumming del biondo Niall, mentre la nuova Still Alive, dal ritornello supercatchy e dalle invitanti sensazioni melodiche, diventa un instant-classic un secondo dopo averla ascoltata.
Quando gli irresistibili coretti di Are You Who You Think You Are chiudono il set, l’unico dispiacere è che sia finito così presto perché se ne vorrebbe di più.


The Spook School Setlist Freakout Club, Bologna, Italy 2017 Edit this setlist | More The Spook School setlists


Poco dopo, quando manca ancora qualche minuto alle undici, sono i Diet Cig a salire sul palco della piccola venue emiliana: anche in questo caso l’entusiasmo e la felicità della band e del pubblico fanno la differenza, rendendo il tutto qualcosa di unicamente speciale.
Il duo di New Paltz, nella sua lunga setlist, non risparmia energia ed è subito incredibile ascoltare la chitarra di Alex Luciano duettare con la batteria di Noah Bowman, sopra i vocals dolci della frontwoman nell’iniziale Cardboard.
La graziosa ragazza dello stato New York ha un grandissimo carisma e non riesce mai a star ferma sullo stage del club bolognese, anche durante la dolce Sleep Talk, che ha però un cuore esplosivo.
Anche il vecchio singolone Scene Sick, il brano che li ha lanciati, anche se inizialmente pare più lento rispetto alla sua versione originale, diventa poi una bomba e il pubblico bolognese è ben lieto di poter ballare, deliziato dall’ottima melodia del pezzo.
Non ci sono molti momenti di tranquillità durante questi quarantacinque minuti di concerto e la riflessiva Tummy Ache è una di queste poche eccezioni, anche se poi la sua anima punk è “costretta” a uscire. Dopo un altro brano dallo spirito punk-pop, Link In Bio, supportato dal potente drumming di Bowman, è davvero la volta del “lento”, vale a dire Bath Bomb, dove la morbida voce di Alex sembra quasi volerci fermare: anche qui l’illusione, però, dura pochi minuti, perché già verso la fine del pezzo la chitarra della Luciano preferisce alzare i toni.
La conclusiva Harvard trasporta la sala, che si muove seguendo la musica del duo statunitense, mentre la frontwoman prima scende a suonare tra la folla e in seguito sale sul drumkit del suo collega: il divertimento non finisce mai.
La serata è stata una di quelle indimenticabili con due band dallo spirito DYI, che sul palco danno tutto e sanno scrivere melodie fantastiche. Il pubblico, il locale, i gruppi sul palco: tutto l’insieme ha creato una magia e siamo ben orgogliosi di poter dire: “noi c’eravamo”.
Non ci rimane che passare dal tavolo del merch, scambiare due chiacchiere con entrambe le band e ringraziare Gianluca per quello che ha organizzato oggi: questi concerti, potete esserne sicuri, ce li ricorderemo per lungo tempo.


Diet Cig Setlist Freakout Club, Bologna, Italy 2017 Edit this setlist | More Diet Cig setlists

Embed



  • Contenuti multimediali

Nessun contenuto multimediale disponibile.


  • Galleria