Live Report

Immagine del live report.
02.12.2017 Together Pangea @ Freakout Club, Bologna

Sabato sera ricco di appuntamenti quello bolognese con Julia Holter che suonerà al Locomotiv Club nella vicinissima via Serlio; oggi, invece, noi preferiamo passare qualche ora a un altro club Aics, e più precisamente al Freakout Club, dove si esibiranno i Together Pangea.
La band di Santa Clarita, che abbiamo recentemente intervistato via e-mail su queste pagine, ha pubblicato a fine agosto, via Nettwerk Music Group, il suo quarto LP, “Bulls And Roosters” ed è in questi giorni in Europa a presentarlo: la sala della venue bolognese stasera è piuttosto piena, anche se non sold-out, e nell’atmosfera si puo’ percepire l’eccitazione dei presenti ancora prima che il live abbia inizio.
Le undici sono passate da pochi minuti quando salgono sul palco del club emiliano i Together Pangea. Parola d’ordine “divertimento” ed è il basso del baffuto Danny Bengston a pungere immediatamente nell’iniziale I Looking In Too, una vera botta di adrenalina: il ritmo altissimo sin dai primi secondi, accompagnato da una melodia fantastica e da coretti incredibilmente catchy, non dà tregua ai fan che iniziano a danzare.
Anche nella vecchia Make Me Feel Weird, estratta da “Living Dummy”, l’intensità non accenna a diminuire e il suo ritornello esplosivo fa incendiare la stanza; è poi la volta di un brano preso dal recente “Bulls And Roosters”, Better Find Out, un’altra botta che arriva dritta in faccia. Il ritmo rimane serrato e le voci del frontman William Keegan e del biondo bassista si incrociano perfettamente.
Prendiamo una breve pausa? Ok, allora ecco Money On It: più calma e riflessiva, senza, però, perdere un briciolo della sensibilità pop tanto cara alla band di Santa Clarita.
Make Myself True è molto più rumorosa della sua versione originale: qui è il batterista Erik Jimenez il vero protagonista con un drumming assolutamente devastante.
L’inizio tranquillo di Offer, invece, ci inganna perché la voce di Keegan è accompagnata solamente dalla chitarra, ma, una volta entrata nei giochi anche la sezione ritmica, la situazione cambia e tutta la cattiveria esce.
In seguito è Danny a occuparsi dei main vocals per Alison: la traccia che chiude il loro nuovo LP è romantica e piuttosto tranquilla, anche se le chitarre fuzzy non mancano mai.
Too Drunk To Cum apre la delirante parte finale dello show e la gente ormai si lascia andare divertita, mentre quella bomba che porta il nome di Sick Shit chiude il set lasciando il pubblico bolognese nella totale esaltazione.
Forse i Together Pangea non inventeranno nulla di nuovo, ma i loro incendiari live sono qualcosa di assolutamente imperdibile, dove il livello di adrenalina non scende praticamente mai: anche stasera ci siamo divertiti. Tanto.


together PANGEA Setlist Freakout Club, Bologna, Italy 2017 Edit this setlist | More together PANGEA setlists

Embed



  • Contenuti multimediali

Nessun contenuto multimediale disponibile.


  • Galleria

Nessuna immagine disponibile.