Recensione - Pulley - No Change In The Weather

  • Tracklist :
    01 - No "I" In Team
    02 - Different
    03 - Fixing The Drought
    04 - Sometimes
    05 - Farewell
    06 - Walk Away
    07 - Friends
    08 - The Other Side Of Silence
    09 - Syndrome
    10 - Black Box
  • Punteggio :
  • Artista :
    Pulley
  • Stato/Regione :
    Stati Uniti
  • Data di pubblicazione :
    13 Febbraio 2018
  • Prodotto da :
    Cyber Tracks
  • Social dell'artista :
  • Social dell'etichetta :

Tra il 2016 ed il 2017 abbiamo assistito al ritorno di alcune punk rock band californiane che, al pari di tante altre, avevano vissuto il proprio “periodo d'oro” in quel meraviglioso momento a cavallo tra i due secoli in cui Epitaph e Fat Wreck sparavano a raffica album di qualità eccellente.
Penso ai Guttermouth, penso ai Ten Foot Pole e penso ai Pulley, che mi hanno fatto venire la curiosità di dare un ascolto a questo “No Change In The Weather” (uscito per l'etichetta di El Hefe, la Cyber Tracks) per sentire come se la cavassero dopo così tanto tempo (anche se ad essere precisi la band di Scott Radinsky si era già riaffacciata sulle scene nel 2011 con un 7” che avevo pure recensito).
Devo dire che l'operazione nostalgia è riuscita davvero bene ed in questi 10 nuovi pezzi ritrovo la band esattamente come la ricordavo, ossia ultra melodica, veloce, con una gran tecnica e con la particolare voce di Scott a condurre sempre le danze. Al di là delle definizioni, ciò che conta sono i pezzi ed in scaletta ce ne sono parecchi capaci di scaldare i cuori a chi ha vissuto (ma soprattutto ascoltato) quel magico momento di qualche riga fa: dalle tirate di No I In Team e Fixing The Drought alle anthemiche Sometimes e Walk Away, passando per Different e la cover dei No Use For a Name Black Box.
Non sono mai stati tra i miei preferiti e non hanno nemmeno mai raggiunto la fama vera di alcune altre band compagne di roster (si intende quello della Epitaph ovviamente) ma hanno sempre saputo farsi apprezzare grazie ad album solidi e concreti, così era ai tempi di “60 Cycle Hum”, così è 20 anni dopo con “No Change In The Weather”.

Embed



  • Contenuti multimediali

Nessun contenuto multimediale disponibile.


  • Galleria

Nessuna immagine disponibile.