Recensione - Barbarisms - West In The Head

  • Tracklist :
    01 - Bone Beach
    02 - My Take
    03 - Moaning Teresa
    04 - First Try
    05 - Focus Group
    06 - Public Places
    07 - Royal Ballet Academy
    08 - Soulful Lingo
    09 - Freewheeling Through The Old World
    10 - Common Tongue
  • Punteggio :
    Non assegnato.
  • Artista :
    Barbarisms
  • Stato/Regione :
    Svezia
  • Data di pubblicazione :
    10 Giugno 2018
  • Prodotto da :
    A Modest Proposal Records
  • Social dell'artista :
  • Social dell'etichetta :

La storia dei Barbarism inizia quando, dopo qualche anno a Parigi, il cantautore statunitense Nicholas Faraone si stabilisce a Stoccolma e incontra Tom Skantze e Robin Af Ekenstam: nonostante i notevoli problemi di salute dello stesso frontman e di Af Ekenstam (che, a causa di un tumore maligno, subirà l’amputazione di un avambraccio), la band prosegue e registra il suo primo omonimo album, mentre nel 2016 arriva “Browser”: da pochi giorni, invece, è uscito, per la piccola etichetta romana A Modest Proposal Records, questo “West In The Head”.
Già da un primo ascolto, ciò che ci colpisce di più, è la sensazione di tranquillità che ci porta il nuovo disco della band svedese: l’atmosfera soft-folk è poi impreziosita in più di un’occasione dall’eleganza dei fiati, che ben si combinano con la dolcezza della voce di Faraone.
Solo Public Places ha un ritmo più alto, accompagnato da un handclapping e da un drumming che gli conferiscono una maggiore velocità, ma la tendenza rimane verso il basso nella maggior parte di queste dieci canzoni.
E, se la opening-track Bone Beach ha un non so che di estivo e di rinfrescante, gli ultimi due brani del disco, Freewheeling Throug The Old World e Common Tongue, devono più di qualcosa a un certo Bob Dylan.
La gentilezza, l’ottimo senso melodico, il semplice piacere che l’ascolto di “West In The Head” ci provoca sono tutti elementi che ci fanno promuovere questo disco, che sa far convivere il folk statunitense e l’indie-pop svedese: trentacinque minuti da gustare insieme alle emozioni e alla calma (ascoltate, per esempio, la meravigliosa Soulful Lingo) che Faraone compagni ci sanno proporre.

Embed



  • Contenuti multimediali

Nessun contenuto multimediale disponibile.


  • Galleria

Nessuna immagine disponibile.