Recensione - Bad Waitress - Party Bangers Volume: 1 EP

  • Tracklist :
    01 - Let's Get Fucked Up
    02 - What Do I Want?
    03 - N.D.F.E.
    04 - Acid Brain
    05 - Rabid Dog
    06 - Where Did I Go Last Night?
  • Punteggio :
    Non assegnato.
  • Artista :
    Bad Waitress
  • Stato/Regione :
    Canada
  • Data di pubblicazione :
    08 Luglio 2018
  • Prodotto da :
    Royal Mountain Records
  • Social dell'artista :
    Nessun profilo social inserito.
  • Social dell'etichetta :
    Nessun profilo social inserito.

(A cura di Daniele Cardarelli)

Il quartetto tutto al femminile di Toronto, guidato dalla bad girl Kali-Ann Butala, ci aveva estasiato alla grande l’anno scorso con l’EP “Doll Creatures Of The Valley”, licenziato sotto la ragione sociale Nude Dogs, piccolo gioiellino in cui frullavano in un colpo solo Fugazi, Gang Of Four, 7 Year Bitch e Babes In Toyland.


Ora sotto il nuovo pseudonimo Bad Waitress la sostanza non cambia, tuttavia si nota come nel giro di un anno appena le fanciulle cresciute sotto la foglia d’acero rossa abbiano sbattuto la porta in faccia ai ritornelli telefonati per votarsi anima e corpo a un garage-punk che più abrasivo non si può, sputato in faccia senza ritegno all’ascoltatore tra piogge di ‘fuck’, satira amara e attitudine rigorosamente riot grrrl.


Sei pezzi che difficilmente superano i due minuti agitano “Party Bangers Volume: 1”, ma tanto basta per dare il là a rigurgiti violenti contro una società macha, appiattita e omologata. Il tutto impreziosito da quel giro di chitarra di Acid Brain, sospeso tra lo smorzato e l’inquieto in grado d’abbagliare chiunque voglia farsi violentare i timpani per poco più di un quarto d’ora.

Embed



  • Contenuti multimediali

  • Galleria

Nessuna immagine disponibile.